Batteria al litio

Fuoco, incendio, calore elevato: Questi sono i rischi correlati alle batterie al litio

Gli accumulatori agli ioni di litio si trovano dappertutto: negli smartphone, utensili, automobili e ovunque ci sia bisogno di energia senza connessione di rete. Offrono moltissimi vantaggi, elevata efficienza e lunga durata. Inoltre, sono relativamente economici e resistono a molti cicli di carica. Tuttavia, le batterie agli ioni di litio continuano essere al centro di critiche. Il motivo: Batterie surriscaldate sono state in passato causa di incendi. Vi spieghiamo come si arriva a un cosiddetto “thermal runaway” e come questo può essere evitato.

Che cosa è un “thermal runaway”?

 

Con il termine “thermal runaway” o “runaway” si descrive un processo che porta alla combustione o esplosione di batterie agli ioni di litio. Quando un accumulatore si surriscalda, una delle cellule può iniziare a bruciarsi. Si verifica una reazione a catena: La cellula che brucia riscalda la cellula vicina che comincia anche a bruciare. Si parla di combustione esplosiva.

 

Perché si surriscalda un accumulatore?

 

La causa di un “thermal runaway” è da ricercare per lo più all’interno dell'accumulatore. Difetti di costruzione, polveri o danni possono provocare un corto circuito. Normalmente il polo positivo e il polo negativo sono separati tra loro. A tale scopo c’è il separatore, un sottile foglio di plastica. Spaccature nel separatore provocano un corto circuito e quindi uno sviluppo di calore. Particolarmente fatale: piccoli danni generalmente non provocano un incendio, ma possono diventare sempre più grandi. Con il danneggiamento di un accumulatore, l’incendio si innesca spesso solo poche ore dopo. Se un automobile elettrica è rimasta coinvolta in un incidente, la sua batteria potrebbe infiammarsi dopo 72 ore o più tardi ancora. Bisogna quindi aspettare un po’ di tempo per essere sicuri. Ciò vale anche per altri danni, ad esempio quando uno smartphone cade al suolo. 

 

Ciò significa, che gli accumulatori agli ioni di litio sono pericolosi?

 

Accumulatori agli ioni di litio possono provocare incendi in automobili elettriche, smartphone, sistemi di navigazione, computer portatili e in altri dispositivi elettronici. Tuttavia, è possibile ridurre il rischio osservando alcune precauzioni di sicurezza:

 

  • Evitare di caricare velocemente.
  • Non esporre dispositivi a batteria alla luce del sole.
  • Utilizzare solamente il cavo di caricamento originale.

 

Come riconosco una batteria difettosa?

 

Normalmente non è possibile visualizzare dall'esterno se un accumulatore agli ioni di litio riporta un danno. Un odore di plastica o di gas potrebbe essere un indizio, anche un rigonfiamento del dispositivo potrebbe lasciar intendere che ci sia un danno alla batteria. Un altro consiglio di prudenza: Quando spenta, la batteria non dovrebbe mai essere calda.

 

Come reagire in caso di incendio?

 

Nel caso si verifichi realmente un incendio: Gli accumulatori agli ioni di litio si spengono in acqua. Non provare tuttavia modalità di spegnimento rischiose. In caso di dubbio, telefonare preferibilmente i vigili del fuoco al 115.

Separare lo stoccaggio e il caricamento delle batterie al litio.

Protezione perfetta con i sicuri sistemi di stoccaggio e trasporto di CEMO.

Articolo

DT-Mobil COMBI - Fare rifornimento, sempre e dovunque

Rendetevi autonomi grazie alla stazione di rifornimento mobilie COMBI per diesel e AdBlue®.

Articolo